Quando i tatuaggi si trasformano in brutti ricordi da voler cancellare

Alcuni momenti della vita sono così significativi che nasce il desiderio di voler imprimere sulla propria pelle quel ricordo. Per alcuni sono soltanto dei “disegni” sulla pelle, ma tutti i tatuaggi raccontano una storia. 
Ma si sa la vita è mutevole e può succedere di voler chiudere con il passato, cancellando tutti i ricordi; e così convivere con un tatuaggio che giornalmente riporta alla mente quel ricordo non è facile; per questo motivo molte persone scelgono di affidarsi a trattamenti di rimozione dei tatuaggi.

Quali sono i tatuaggi più cancellati?

Si può parlare di una classifica dei tatuaggi più cancellati, ma vediamo quali sono. 
Le iniziali dell’ex, sono il soggetto più richiesto nei tattoo studios e successivamente nei centri specializzati nella rimozione dei tatuaggi. Seguono i tatuaggi disegnati male, fatti magari in età adolescenziale senza avere cura di rivolgersi a un professionista, i tatuaggi in voga negli anni passati come i tribali dei primi anni 2000, le citazioni tratte da film o da libri, i tattoo fatti con la ex migliore amica, lo stemma della squadra del cuore o quelli con riferimenti politici o religiosi.

I personaggi famosi che rientrano nella classifica dei tatuaggi più cancellati

Sono tante le celebrità che hanno rimosso un tatuaggio o l’hanno modificato. 
Il premio per la cover-up più simpatica va sicuramente a Johnny Depp che una volta finita la storia d’amore con Winona Ryder ha fatto cambiare il tatuaggio sul braccio dedicato all’attrice da “Winona forever” a “Wino forever” (beone per sempre). 
Vittima di un refuso impresso sulla pelle è stata la modella statunitense Hayden Panettiere, che per rendere omaggio alle sue origini italiane si era fatta tatuare sulla schiena la frase “Vivere senza rimpianti” che il tatuatore, forse per una poca dimestichezza con la lingua italiana o per disattenzione, ha trasformato in “Vivere senza rimipianti”; la Panettiere sottoponendosi a sedute laser ha ridotto la citazione in “Vivere”. 
Rimanendo in suolo italico, ricordiamo la bellissima Elisabetta Canalis che da giovane si era fatta tatuare il nome del suo idolo, il rapper Eminem, successivamente trasformato in una corona di roselline; e la soubrette Nina Moric che aveva incorniciato il nome del suo ex, Fabrizio Corona, in un cuore, salvo poi cancellarlo una volta finita la relazione.

Un tatuaggio è per sempre?

Nessun tatuaggio è per sempre: i laser di ultima generazione, come Picoway, riescono a cancellare tattoo di tutti i colori e grandezze, riportando la pelle al suo stato originario. 
Picoway di Syneron Candela è un laser a tre lunghezze d’onda che garantisce risultati straordinari anche sui colori difficili da cancellare, come il verde chiaro e il celeste.
È efficace nel trattamento dei tatuaggi di qualsiasi tipo e su tutti i fototipi, dopo le sedute la pelle non presenta né cicatrici né segni, i pazienti riferiscono che il dolore è inferiore rispetto a sedute fatte precedentemente con altri laser.
I tempi e il costo per la rimozione del tatuaggio variano in base alla grandezza del disegno, alla profondità del colore e in base al pigmento utilizzato dal tatuatore, inoltre grazie a questa innovativa tecnologia a picosecondi le sedute possono effettuarsi in tempi più ravvicinati, riducendo di gran lunga il tempo stimato per la rimozione del tatuaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *