Quali trattamenti estetici evitare in estate?

Ci sono dei trattamenti estetici che è meglio evitare nel periodo estivo e quando fa più caldo? La risposta è sì! Alcuni trattamenti sono infatti assolutamente controindicati, altri necessiterebbero di accorgimenti specifici in questo periodo, ed è quindi preferibile rimandarli all’autunno.

C’è un motivo, dunque, se in estate la medicina estetica, le cure per il corpo e i trattamenti estetici si riducono. L’esposizione solare diretta può portare alla formazione di macchie post trattamento, inoltre le temperature più elevate in alcuni casi possono accentuare le reazioni di gonfiore e rallentare i tempi di recupero.

Sicuramente, i trattamenti assolutamente da evitare in estate sono quelli fotosensibilizzanti, che reagiscono alla luce intensa del sole aumentando il rischio di formazione di macchie. No quindi ai trattamenti laser come la luce pulsata, e nei trattamenti esfolianti come particolari tipologie di peeling. No anche ai peeling chimici; nel caso, è essenziale applicare la protezione solare più alta. Attenzione alle cicatrici fresche degli interventi di chirurgia; non bisogna esporle direttamente al sole per almeno due o tre mesi, per evitare che assumano colorazioni indesiderate.

Se si va comunque al mare dopo un trattamento o un intervento chirurgico, meglio indossare una maglietta o un vestitino, e delle creme ad altissima protezione, da riapplicare ogni due ore e dopo ogni bagno al mare. Da evitare anche i profumi e i deodoranti alcolici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *