Ora che abbandoniamo per sempre gli abiti pesanti per mostrare un po’ più di pelle, è facile vedere in giro tatuaggi di ogni tipo, forma e colore.

A chi non piacciono i tatuaggi? Ormai è da qualche anno che sono entrati a far parte di diritto di quella che è molto più di una moda, ma è diventata una vera e propria forma di espressione, sia per uomini che per donne. Nato come un segno di trasgressione, ora i tatuaggi sono uno dei modi più comuni per decorare il proprio corpo, un modo però indelebile.

Bisogna quindi fare molta attenzione non solo a cosa si sceglie di tatuarsi, ma anche dove.

Alcune zone infatti non sono proprio adatte per accogliere un tatuaggio, sia per la loro delicatezza, sia perché si tratta magari di zone che sono destinate a cambiare nel tempo, magari in cui la pelle tende a dilatarsi o il contrario.

Il viso, per esempio, è una zona delicatissima, molto esposta e parecchio dolorosa da tatuare.

Anche il seno e la pancia sono zone molto delicate e dolorose e, in più, sottoposte anche a cambiamenti consistenti nel corso della vita, come una gravidanza. La pelle dilatandosi così tanto, non solo in gravidanza ma anche i periodi in cui il corpo subisce significative perdite o aumenti di peso, può deteriorare anche il tatuaggio.

I tatuaggi molto evidenti e appariscenti potrebbero causarvi anche problemi sul posto di lavoro, in particolare per quei lavori da svolgere a contatto con il pubblico, o per alcune grandi aziende che spesso prevedono regolamenti molto restrittivi riguardo l’aspetto fisico dei dipendenti.

Spesso però la decisione di tatuarsi qualcosa sulla pelle, soprattutto quando ha in sé un forte significato emotivo, è qualcosa di istintivo, che si fa senza pensare a tutte le possibili conseguenze. Si finisce spesso con il pentirsi e chiedersi, e ora?

I centri Syneron Candela offrono una soluzione efficace e indolore proprio per quelli che decidono di liberarsi di un tatuaggio indesiderato. Grazie al trattamento con PicoWay, un laser che frammenta l’inchiostro del tatuaggio rendendolo facilmente eliminabile senza il rischio di danneggiamento delle cellule circostanti. Tempi rapidi e un bassissimo numero di sedute, che ovviamente variano in base alla complessità del tatuaggio in questione, alla zona in cui è stato fatto, quindi siate preparati: il trattamento sarà più lungo tanto quanto grande è il ricordo che volete cancellare, ma l’attesa verrà senza dubbio ricompensata.