Si dice che gli occhi raccontino molto della vita di una persona. Con un po’ meno romanticismo, in realtà, potremmo dire che anche i segni del tempo sul viso ne rappresentano in qualche modo il vissuto.

Rughe, macchie o residui d’acne, vanno a comporre una vera e propria mappa, che diventa la prova tangibile del nostro attuale stato di benessere e la descrizione di quanto e come in passato siamo riusciti a prendercene cura. Il nostro volto spesso è capace di svelare molto sullo stile di vita; molte delle imperfezioni che infatti vi si manifestano, non sono solo collegate all’avanzare dal tempo, ma sono anche il frutto di un ritmo di vita stressante, disagi ormonali, o cattive abitudini che a suo tempo non siamo riusciti a prevenire.

Ci si ritrova quindi in età adulta a fare i conti con una pelle imperfetta e con la consapevolezza che, forse, avremmo potuto curare alcune imperfezioni sul nascere ed evitare di ritrovarci al punto di guardarci allo specchio e sentirci “consumate”. Insomma, sarebbe bello avere una pelle liscia, non preoccuparsi più di tutti gli effetti del passato e in qualche modo arginare anche una precoce manifestazione di quelli del futuro, decidendo di ritardare l’arrivo delle rughe e prolungare il sentirsi giovani. La brutta notizia è che non esistono macchine del tempo per poter tornare indietro; la bella è che alcune tecnologie potranno quantomeno regalarci l’illusione di farlo.

Con il trattamento Elos Plus, si può. Un unico dispositivo che consente molteplici trattamenti grazie agli otto applicatori di cui è dotato, andando ad occuparsi del trattamento dell’acne, trattamento delle lesioni vascolari, e anche epilazione. Una tecnologia completa che permette una cura di svariate imperfezioni, garantendo la massima sicurezza grazie ad un rilascio di energia adeguato al caso trattato.

Una seconda possibilità non andrebbe mai negata a nessuno. È arrivato il momento di voltare pagina, e lasciare che il nostro volto inizi a raccontare una nuova storia.