Non tutti gli interventi di chirurgia estetica hanno lo stesso tempo di convalescenza, e dunque non tutti sono adatti per essere svolti “last minute”, all’ultimo momento prima di un’occasione importante. Poco prima di Capodanno e delle grandi feste aumentano sempre le richieste di ritocchini, ma non tutti possono essere effettuati a cuor leggero: alcuni necessitano di diverso tempo, e dunque andrebbero rimandati a periodi più tranquilli.

I chirurghi estetici, per far capire ai pazienti quali sono i “ritocchini” che si possono realizzare sempre e comunque in poco tempo, hanno ideato un semaforo, verde, rosso e giallo. Se il semaforo è rosso il tempo di convalescenza è più lungo, se è giallo si consiglia prudenza, se è verde si può andare tranquilli, salvo qualche piccola complicazione che può sempre capitare.

Semaforo verde: comprende tutte le infiltrazioni di acido ialuronico, che si esegue in studio: al massimo si va incontro a qualche piccolo livido. Ok anche per le iniezioni di botox, e per la blefaroplastica (anche se gli edemi impiegano circa 10 giorni a scomparire completamente.

Semaforo giallo: lipoaspirazione localizzata, lifting del seno e mastoplastica additiva.

Semaforo rosso: no al lifting, alla mastoplastica riduttivo e all’addominoplastica last minute: sono tutti interventi di maggiore entità, che richiedono più tempo ed energia da parte del corpo del paziente per completarsi con esito felice.

E infine ci sono gli interventi con il laser, purché si protegga la pelle esposta al freddo adeguatamente, che andrebbero collocati nella prima categoria ma che a seconda del tipo e dell’intensità del trattamento possono essere soggetti a variazione.

Secondo le ultime ricerche, nel 2017 gli italiani chiederanno soprattutto un viso fresco, un corpo asciutto e un’epilazione duratura, tra i vari trattamenti estetici. Il ringiovanimento del viso, in particolare, utilizza oggi la tecnologia del raggio laser, l’innovativa tecnologia in grado di attenuare rughe e imperfezioni agendo con sicurezza ed efficacia sulle strutture superficiali della pelle del viso e del collo, migliorandone consistenza e texture.

Attraverso una tecnica definita frazionata, i fasci di luce laser agiscono su punti specifici, risparmiando i tessuti circostanti che non si vogliono trattare. Tra le novità, il laser Co2 eccitato a radiofrequenza e il sistema combinato a luce infrarossa e radiofrequenza bipolare.

Per risultati duraturi in un’unica seduta, da oggi c’è il trattamento Profound, primo e unico dispositivo che utilizza radiofrequenza a temperatura controllata in grado di rigenerare i tre elementi fondamentali della pelle: elastina, collagene e acido ialuronico. I risultati durano nel tempo e non è necessaria più di una seduta l’anno.

Per combattere la cellulite e rimodellare il corpo senza interventi chirurgici è invece disponibile l’innovativo trattamento con VelashapeIII che, attraverso l’azione combinata di quattro tecnologie, Laser a Infrarossi, Radiofrequenza bipolare, Vacuum e Manipolazione meccanica, ha dimostrato risultati eccellenti: a 10 settimane dall’ultimo trattamento si osserva una riduzione media di 2,6 cm della circonferenza dell’addome e di 1,5 cm di quella delle cosce (fonte: Centro Ricerche Syneron Candela).

L’epilazione laser, infine, con tecnologia a doppia lunghezza d’onda è una procedura medica che utilizza il laser per rimuovere con efficacia i peli superflui. Grazie all’epilazione laser è possibile ottenere una riduzione dei peli fino al 95%.