Fino a poco tempo la futura sposa, per essere pronta al grande giorno, faceva una dieta, magari qualche trattamento di bellezza e trucco e parrucco. Oggi, prima del matrimonio c’è la wedding surgery, ovvero la chirurgia estetica per apparire perfette nel giorno più bello della propria vita.

Oggi il mercato della bellezza ci offre tante novità, che stanno arrivando anche in Italia. La chirurgia prematrimoniale, conosciuta negli USA anche come bridal surgery (riferito alle spose), si estende dai due sposini a testimoni, suoceri e ogni parente prossimo o amico ritenga indispensabile un ritocchino estetico per il grande giorno.

Sono sempre di più i wedding planner che sanno indirizzare i loro clienti dal chirurgo e dal medico estetico specializzato per qualche intervento, magari anche piccolo: per spianare le rughe, eliminare il doppiomento, e far sparire le smagliature.

Confermano questa nuova tendenza i Medici di Chirurgia della Bellezza, secondo cui gli interventi più in voga sarebbero la mastoplastica additiva, la liposcultura e l’addominoplastica. Molto utilizzato il laser, come elos Plus, in grado di eliminare segni visibili sulla cute quali, ad esempio, rughe e rughette, lassità cutanea, texture irregolare, lentiggini solari, discromia e dilatazione dei pori. Questi servizi sono richiesti soprattutto al Sud Italia: Napoli, Salerno, Caserta, Avellino, Benevento. La cosa non stupisce, se pensiamo a quanto il business dei matrimoni sia bene avviato in Campania. E, solo qualche anno fa, andava in onda negli Stati Uniti un reality in cui le future spose si sfidavano per vincere interventi di chirurgia estetica.