I nuovi trattamenti per la cellulite riescono a risolvere il problema (quasi) per sempre. Partiamo da un nuovo trattamento che recide in modo preciso i setti fibrosi che causano gli avvallamenti della pelle e rendendo l’epidermide liscia e omogenea. Vengono trattate solo le aree dove sono presenti le retrazioni, mentre il tessuto sano non viene intaccato. La durata è di circa tre anni.

Molto usata oggi anche la Microvibrazione Compressiva: si tratta di trasmissione di vibrazioni a bassa frequenza (tra 29 e 355 hz), in grado di generare un’azione pulsata e ritmica sui tessuti. Il senso di rotazione e la pressione impiegata fanno sì che la microcompressione venga trasmessa ai tessuti.

La tecnologia 4D riesce a indirizzare l’energia in modo sicuro e indolore nella profondità dei tessuti (oltre 4 cm), provocando un miglioramento della microcircolazione, una riduzione dei volumi e un effetto liftante. Un altro sistema è quello con rullo/aletta motorizzati a un’aspirazione sequenziale, in grado di svolgere contemporaneamente un’azione snellente e antiaging. Questa stimolazione cellulare permette così ai fibroblasti (cellule della giovinezza) di riattivare la produzione di collagene (compattezza), di elastina (morbidezza ed elasticità) e di acido ialuronico (volume e idratazione).

VelaShape III, infine, è un trattamento basato sulla tecnologia brevettata elōs, e utilizza una combinazione di Laser a Infrarossi (IR) e Radiofrequenza Bipolare (RF) che, insieme a un meccanismo di massaggio meccanico con aspirazione, permette di riscaldare con precisione il tessuto. Così aumenta la circolazione sanguigna e il drenaggio dei fluidi, si stimola il metabolismo cellulare e la produzione di collagene. Risultato: Riduzione localizzata della lassità e circonferenza dell’area trattata e miglioramento generale del tono e aspetto della cute.