Le cicatrici possono quindi essere curate con sistemi medici, farmacologi e chirurgici, ma esistono anche molti rimedi naturali alla loro comparsa. Si tratta, come sempre avviene con i metodi naturali, di combinazioni di ingredienti vegetali e minerali, che grazie alle loro facoltà aiutano la pelle a rimarginarsi e quindi a rendere meno evidente il problema.

È importante riconoscere che i risultati che si possono ottenere con i rimedi naturali alle cicatrici sono decisamente meno importanti rispetto a quelli chirurgici e richiedono il giusto tempo per regalare soddisfazioni visibili e tangibili. Lo spirito di chi si approccia ai rimedi naturali alle cicatrici deve essere quindi paziente, ma conscio che si tratta di sistemi offerti dalla natura, quindi lenti ma benefici in termini globali per la salute delle persone.

Fra i rimedi naturali più famosi alle cicatrici si annovera il succo di limone, dal forte potere levigante, l’olio di oliva, ingrediente prezioso che migliora il tasso di idratazione della pelle e il bicarbonato di sodio che lavora attuando una microdermoabrasione nella zona interessata.

Anche l’aloe vera, magico gel naturale dal forte potere cicatrizzante viene considerato come un ottimo rimedio naturale alle cicatrici, al quale si aggiunge il miele, che è impiegato per creare impacchi curativi grazie al suo alto contenuto di glucosio e di vitamina C, sostanze dall’innato potere cicatrizzante e dermo-costruttivo.

Nel caso di cicatrici particolarmente profonde o persistenti, come le cicatrici acne, la soluzione migliore è quella di rivolgersi a uno specialista. Oggi, i trattamenti per il viso fanno miracoli: prendiamo ad esempio il laser Vbeam Perfecta, che continua ad essere il dispositivo più sicuro e facile da usare per il trattamento delle lesioni vascolari, pigmentate e di alcune lesioni non pigmentate, con una bassa incidenza di effetti collaterali.

Il laser Vbeam a colorante pulsato si basa su un’emissione laser determinata dall’eccitazione con lampada ed è indicato per l’utilizzo in dermatologia.